Aeronautica Militare: encomio solenne all’80° Centro CSAR per le attività antincendio in Sicilia


Ieri, giovedì 1 marzo, si è svolta la cerimonia di encomio solenne al 80° Centro Combat Search and Rescue (C.S.A.R.) presieduta dal Comandante della Squadra Aerea, Generale di Squadra Aerea Fernando Giancotti, e alla presenza del Comandante Logistico, Generale di Squadra Aerea Giovanni Fantuzzi.
L’evento ha reso merito all’eccezionale sforzo che il Centro di Ricerca e Soccorso sardo ha garantito in occasione dell’emergenza incendi in Sicilia durante il periodo estivo.
Gli elicotteri HH212 del C.S.A.R., rischierati nella base di Trapani Birgi da luglio a ottobre 2017 ed equipaggiati con gli appositi dispositivi denominati “Bamby Bucket” della capienza di 1000 litri di acqua, hanno garantito gli interventi antincendio operando in sinergia con i mezzi della Protezione Civile ed effettuando oltre 650 lanci sulle località interessate.

Encomio
Il personale dell’80 Centro CSAR di Decimomannu (foto Aeronautica Militare)

Il Comandante del 80° C.S.A.R., T. Col. Santi Santoro, dopo avere ringraziato le autorità presenti e gli ospiti convenuti, si è detto onorato e orgoglioso dei suoi uomini, che hanno dimostrato dedizione e spirito di sacrificio in un contesto ambientale stremante. Le operazioni, sia aeree che di supporto, hanno messo a dura prova gli equipaggi di volo e tutto il personale del Centro.
Il Gen. Giancotti ha espresso riconoscenza nei confronti del personale del C.S.A.R. rendendo merito all’eccezionale lavoro svolto nella quotidianità da parte di tutto il personale dell’Aeronautica Militare, alla competenza, professionalità e disciplina. Quest’ultima, ha sottolineato, costituisce il valore aggiunto alle operazioni aeree.
La cerimonia ha visto anche la partecipazione di una rappresentanza del personale della Croce Rossa Italiana e del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS), che normalmente operano in stretta collaborazione con il C.S.A.R. dell’A.M. durante le attività di soccorso alla popolazione civile.
Con sede a Decimomannu, l’80° Centro è uno dei reparti del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare che garantisce 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, inoltre concorre ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d’urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi.
Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato circa 7.300 persone in pericolo di vita.

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Foto di copertina di Carlo Dedoni