Aeronautica Militare: nuovo decollo su scramble per i caccia del 36° Stormo

Nel pomeriggio di oggi, una coppia di caccia Eurofighter Typhoon del 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari) è decollata su scramble per intercettare un velivolo civile danese in volo tra la Gran Bretagna e la Grecia. Una interruzione temporanea delle comunicazioni del velivolo con i controllori del traffico aereo ha fatto scattare l’allarme, cessato solo una volta che i due caccia dell’Aeronautica Militare hanno intercettato l’aereo verificando che non vi fosse alcuna emergenza a bordo e le comunicazioni con gli enti di controllo del traffico aereo sono state ristabilite. Il velivolo, un Gulfstream, ha quindi proseguito il suo volo sulla rotta prestabilita.
I caccia del 36° Stormo, in prontezza per il servizio di sorveglianza dello spazio aereo nazionale, hanno effettuato il decollo su allarme – in gergo tecnico scramble – su ordine del CAOC (Combined Air Operation Center) di Torrejon (Spagna), ente NATO responsabile per la sorveglianza dei cieli nell’area, per intercettare e verificare la natura del problema.
La sorveglianza e la difesa dello spazio aereo nazionale è uno dei compiti primari dell’Aeronautica Militare, che viene assicurato 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, attraverso un sistema di difesa integrato con quello degli altri paesi appartenenti alla NATO.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Foto di copertina di Salvatore Cossu