Dopo un luglio da record, l’Aeroporto di Cagliari si prepara ad accogliere 185 mila passeggeri nella settimana di Ferragosto

L’Aeroporto di Cagliari va incontro al periodo più caldo dell’estate forte del dato di luglio, chiuso alla quota record di 542.088 passeggeri tra arrivi e partenze, e di un trend di crescita che nei primi sette mesi dell’anno ha visto transitare nel principale scalo aereo sardo 2.389.374 viaggiatori, ovvero 100.842 unità in più (+4,4%) rispetto allo stesso periodo del 2017.
Da gennaio a luglio 2018, in assoluta evidenza l’incremento dei passeggeri trasportati sulle rotte internazionali: +21,7% rispetto al 2017, per un totale di 561.044 unità. Stabili i passeggeri sui voli nazionali (1.828.330, +0,06%); in lieve flessione i movimenti degli aeromobili (-1,1%).
Le previsioni di traffico per i giorni a cavallo di Ferragosto, ovvero il periodo dal 10 al 19 agosto 2018, indicano numeri di tutto rispetto che contribuiranno a battere il record storico di traffico passeggeri nel mese appena iniziato: secondo le stime di SOGAER infatti nel periodo che va dal 10 al 19 agosto sono previsti 185.000 passeggeri in transito sullo scalo del capoluogo sardo, lo scorso anno (periodo 11 – 20 agosto) furono 182.208. Le previsioni stimano un lieve calo dei movimenti che si attesteranno a 1.334 (furono 1.395 nel ponte di Ferragosto 2017) e dei posti offerti: 225.122 dal 10 al 19 agosto 2018 contro i 225.718 offerti dall’11 al 20 agosto 2017.
Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione del ‘Mario Mameli’, ha commentato la performance dell’aeroporto cagliaritano come segue: “Il nostro network di collegamenti non è mai stato così vario: quest’estate è possibile volare da Cagliari verso oltre 70 destinazioni. Alcune di queste sono ora servite da più compagnie, cosa che consente un’offerta maggiormente diversificata in termini di orari, frequenze e tariffe per i viaggiatori. Sul versante dei voli di linea internazionali, nella Summer ’18 abbiamo avuto importanti conferme e ben 8 novità: Parigi Charles De Gaulle (operata giornalmente da Air France), Mosca Domodedovo (servita dal vettore russo S7), Manchester (proposta da Ryanair), Berlino Tegel (offerta da easyJet), Bordeaux e Lione (collegate da Volotea), e Malta e Londra Southend (voli targati Air Malta). La scelta sarà ampia anche per chi viaggia nella stagione invernale: più voli e più destinazioni per continuare a crescere in termini di volumi di traffico e qualità dei collegamenti, in modo da agevolare il più possibile turismo, commercio e industria che devono poter contare su un aeroporto sempre più efficiente e funzionale nel loro territorio di riferimento”.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa SOAGER
Foto di copertina di Salvatore Cossu