VietJet ordina altri cinquanta Airbus A321neo


Il vettore vietnamita Vietjet ha siglato un ordine fermo con Airbus per 50 ulteriori aeromobili a corridoio singolo A321neo, finalizzando la Lettera d’Intenti (Memorandum of Understanding) siglata lo scorso mese di luglio nell’ambito del Salone dell’Aviazione di Farnborough. L’accordo è stato siglato lo scorso 2 novembre a Hanoi da Nguyen Thi Phuong Thao, Presidente e CEO di Vietjet e Christian Scherer, Chief Commercial Officer di Airbus.
“L’A321neo, efficiente in termini di consumi di carburante, ci consentirà di aumentare la capacità e ci aiuterà a espandere significativamente il network, specialmente per quanto riguarda le rotte internazionali”, ha dichiarato Nguyen Thi Phuong Thao, Presidente e CEO di Vietjet.
“Siamo lieti di rafforzare la nostra partnership con Vietjet e di finalizzare questo nuovo ordine”, ha dichiarato Christian Scherer, Chief Commercial Officer di Airbus. “La recente preferenza del vettore per i prodotti Airbus, in particolare per l’A321, è una testimonianza della professionalità di Vietjet e della fiducia riposta nell’A321 in questo mercato particolarmente concorrenziale”.
Il nuovo contratto d’acquisto porta a 171 il numero di aeromobili della Famiglia A320 ordinati dal vettore, di cui 46 già consegnati. Il backlog del vettore conta 125 aeromobili ancora da consegnare, di cui 120 A321neo e cinque A321ceo.
L’A321neo è l’aeromobile più grande della Famiglia A320 ed è in grado di accogliere fino a 240 passeggeri in una configurazione a classe unica. Questo aeromobile ha un’autonomia di 4.000 miglia nautiche ed è dotato delle ultime innovazioni in termini di motorizzazione e aerodinamica e di numerose innovazioni a livello di cabina, l’A321neo offre una riduzione dei consumi di carburante di almeno il 15% per poltrona.
Sono attualmente oltre 14.700 gli ordini ricevuti per la Famiglia A320 e più di 8.000 gli aeromobili in servizio presso 334 operatori nel mondo.

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Airbus
Foto di copertina di Salvatore Cossu