Prende forma il primo Boeing 777X destinato alla campagna di test in volo


Boeing ha annunciato un importante passo avanti nel programma 777X, ieri infatti il team del programma ha finalmente unito le sezioni principali della fusoliera del primo aereo per i test di volo che ora appare nella sua forma definitiva. Il primo volo di questo velivolo è previsto per l’anno prossimo.
L’operazione ha visto i tecnici di Boeing congiungere le sezioni di prua, mediana e poppa in quella che viene chiamata ‘final body join‘. L’operazione è stata completata nell’impianto di Boeing a Everett, nello stato di Washington. Il velivolo ha una lunghezza di 77 metri ed è di fatto il più lungo velivolo per il trasporto passeggeri finora costruito.
“Il 777X è un nuovo aereo e un nuovo sistema di produzione,” ha commentato Josh Binder, vicepresidente e general manager del programma 777X. “Con il  777X, i sistemi di produzione sono stati integrati nel programma di sviluppo prima che in ogni altro aeroplano, e la squadra sta facendo un ottimo lavoro nel superare i traguardi così come ci aspettavamo.”
Basato sulle tecnologie dei wide body 777 e 787 Dreamliner, il 777X sarà dotato di motori GE9X e di un’ala realizzata in materiale composito e dotata di  folding raked wingtip (apertura alare di 72 metri).
Il primo velivolo del programma 777X ad essere introdotto sul mercato sarà il 777-9, un aeroplano in grado di trasportare da 400 a 425 passeggeri in configurazione standard e dotato di un’autonomia di 7.600 miglia nautiche (14.075 km).
Il primo 777X destinato ai test statici a terra è stato completato lo scorso mese di settembre e oltre a questo primo velivolo per i test in volo in fase di assemblaggio finale, verranno costruiti altri tre velivoli per la campagna di voli di certificazione e collaudo che inizierà nel corso del 2019. Le prime consegne sono previste nel 2020.
Ad oggi il programma ha ricevuto 340 tra ordini e impegni all’acquisto da vettori come All Nippon Airways, Cathay Pacific, Emirates, Etihad Airways, Qatar Airways, Lufthansa e Singapore Airlines.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto: Boeing Media