Con 91 consegne nel corso dell’anno, il programma F-35 raggiunge l’obiettivo di produzione del 2018

Lockheed Martin ha consegnato il novantunesimo F-35 del 2018 soddisfacendo così il target di consegne previsto e confermando la maturità del programma per la produzione a pieno ritmo del velivolo di quinta generazione. Il novantunesimo velivolo è un F-35B destinato allo US Marine Corps. Le consegne del 2018 hanno visto un incremento di circa il 40% rispetto al 2017 e di circa il 100% rispetto al 2016 e per l’anno prossimo il costruttore aeronautico statunitense punto a consegnare oltre 130 velivoli, con un ulteriore incremento del 40% della produzione.
Secondo Greg Ulmer, general manager del programma F-35, questo traguardo dimostra che il programma è pronto per la produzione su larga scala e per rispondere alla crescente domanda da clienti di tutto il mondo.
Nel 2018 le consegne hanno riguardato 54 velivoli per gli USA, 21 per i partner internazionali e 16 per i clienti che hanno acquistato il velivoli tranne il Foreign Military Sales statunitense.
Af oggi, sono oltre 355 gli F-35 consegnati e operativi in 16 basi distribuite in tutto il mondo. Più di 730 piloti e 6.700 tecnici sono stati addestrati  e la flotta complessiva di F-35 ha superato le 175 mila ore di volo. A livello mondiale sono dieci gli stati ad avere operativo l’-F35 di cui sette con i velivoli già basati sul loro territorio (tra cui l’Italia).

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Lockheed Martin Corporation
Foto di copertina di Carlo Dedoni