La startup statunitense Moxy conferma un ordine per 60 Airbus A220-300


Il vettore startup statunitense denominato “Moxy” ha firmato un ordine fermo con Airbus per l’acquisto di 60 velivoli A220-300.
Moxy è il nuovo vettore guidato da David Neeleman, uno degli imprenditori più innovativi del settore del trasporto aereo e fondatore di JetBlue Airways. Oltre a JetBlue, Neeleman ha fondato anche Azul Brazilian Airlines ed è l’investitore che in TAP Air Portugal controlla il piano di rinnovamento.
I piani per il vettore low-cost Moxy sono stati svelati al Farnborough International Air Show lo scorso luglio. “L’A220-300 è l’aeromobile giusto per una nuova compagnia aerea che sarà focalizzata sul servizio e la soddisfazione dei passeggeri”, ha dichiarato Neeleman. “Con un basso costo operativo e una cabina spaziosa, l’A220 ci consentirà di offrire ai passeggeri tariffe più basse insieme a un’esperienza di volo confortevole e di alta qualità. La capacità dell’A220 di operare proficuamente in mercati sottovalutati e su un ampio spettro di distanze è unica.”
“Moxy ha gli occhi puntati sul futuro, quindi non posso pensare a un aeromobile migliore da introdurre nella loro flotta rispetto all’A220″, ha dichiarato Christian Scherer, Chief Commercial Officer di Airbus. “Riteniamo che l’A220 sia davvero il futuro di questo segmento di mercato: il passeggero che volerà con questo aeromobile, saprà dal momento stesso in cui metterà piede a bordo che sta sperimentando il meglio che il nostro settore ha da offrire”.
L’ordine è stato completato l’ultima settimana di dicembre. Airbus produrrà l’A220-300 nel nuovo centro di assemblaggio statunitense di Mobile, in Alabama. La costruzione dell’impianto, che sarà adiacente all’attuale impianto di assemblaggio dell’A320, inizierà entro questo mese.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Airbus

Foto © Airbus 2018 – F. Lancelot/master films