Airbus Helicopters registra un forte incremento delle vendite nel 2018


Nel 2018 Airbus Helicopters ha consegnato 356 velivoli e registrato 413 ordini lordi (381 netti) archiviando un anno in crescita rispetto ai 350 ordini lordi nel 2017. L’azienda ha inoltre registrato 148 ordini per elicotteri leggeri bimotore della Famiglia H135/H145 e 15 ordini per l’H160 di nuova generazione. A fine 2018 il backog totale era salito a 717 elicotteri.
“La performance commerciale del 2018 dimostra la resilienza sviluppata dall’azienda per navigare in un ambiente che resta sfidante”, ha dichiarato Bruno Even, CEO di Airbus Helicopters. “Nonostante il mercato civile e parapubblico a livello mondiale resti fiacco, siamo riusciti a conservare la nostra posizione di leader a livello globale grazie alla vasta gamma di prodotti e servizi moderni, e alla nostra presenza internazionale. Allo stesso tempo, abbiamo incrementato la nostra quota di mercato nel settore militare, aggiudicandoci importanti contratti con le forze armate di primo piano nel mondo, offrendo le migliori soluzioni per ciascuna categoria. Questi trend positivi ci consentono di prepararci per il futuro e di proseguire nel nostro processo di trasformazione, avendo come focus l’innovazione e la fedeltà dei nostri clienti.”
Nel 2018 Airbus Helicopters ha consegnato il primo di cento H135 destinati alla Cina, nello specifico a Qingdao, dove si trova la linea di assemblaggio finale che consentirà di rispondere alla domanda crescente di elicotteri civili e parapubblici del mercato cinese. Parallelamente, il Government Flying Service di Hong Kong ha ricevuto i suoi primi H175 configurati per il servizio pubblico.
Il 2018 è stato un anno buono anche per gli elicotteri pesanti della Famiglia Super Puma che hanno dimostrato la loro versatilità essendo stati selezionati nel contesto di importanti campagne militari, attirando nel contempo nuovi clienti del settore civile e parapubblico grazie alla riconversione di elicotteri H225 precedentemente utilizzati per missioni di trasporto offshore. Lo scorso anno è stato anche quello del successo commerciale dell’NH90, che ha registrato 28 ordini dal Qatar, mentre la Spagna ha formalizzato la propria decisione di acquistare un lotto supplementare di 23 velivoli.
Il 2018 ha segnato anche il raggiungimento di importanti passi avanti per vari programmi, come la messa sotto tensione e le prove a terra del dimostratore tecnologico a propulsione elettrica (electric Vertical Take-Off and LandingeVTOL) CityAirbus, in vista del primo volo previsto per gli inizi del 2019. Il primo H160 di serie ha iniziato la campagna di prove in volo nel 2018, mentre il dimostratore per il drone VSR700 ha compiuto il primo volo senza pilota alla fine dell’anno.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Airbus Helicopters
Foto di copertina © Anthony Pecchi/Airbus Helicopters