Presentato all’Aeroporto di Cagliari il progetto per il sistema di navigazione BAT

Presso il Business Centre dell’Aeroporto di Cagliari Elmas le società italiane Gem Elettronica e Lion Consulting, il costruttore aerospaziale europeo Airbus (in particolare i dipartimenti Francese e Spagnolo) e la società maltese Wes Trade, di concerto con il Distretto AeroSpaziale della Sardegna (DASS), hanno presentato un’iniziativa all’avanguardia in ambito aerospaziale.
Al coordinatore del progetto, Alessio Bucaioni è stato affidato il compito di illustrare l’iniziativa progettuale denominata BAT cofinanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Sardegna, a cui hanno partecipato Airbus, Gem Elettronica, Wes Trade e Lion Consulting con il costante supporto del DASS.
Si tratta di migliorare gli attuali sistemi di navigazione aerea basandosi su un approccio multisensoriale e su rilevazioni inerziali, ossia valutando alcuni importanti parametri di volo come la posizione geografica e sfruttando nei relativi calcoli la rotazione dell’asse terrestre, consentendo in tal modo una navigazione affidabile anche in assenza di segnale GPS. Si punta a realizzare un sistema di fabbricazione europea volto a migliorare sensibilmente i parametri chiave di posizionamento, orientamento, accelerazione e velocità correlati alle attività di volo di un UAV, aeromobile a navigazione senza pilota. Le aziende coinvolte apriranno a breve un Ufficio di Progetto in Sardegna e inizieranno a visitare le strutture aeroportuali che potrebbero essere sede della sperimentazione.
Il programma ha previsto una serie di interventi a cominciare da quello del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, che ha rappresentato il Governo italiano ed ha valutato il progetto come estremamente rilevante per tutto il settore dell’aerospazio, sottolineando il valore politico-territoriale della stessa iniziativa che sarà sviluppata in ambito civile eventualmente mediante l’utilizzo di infrastrutture militari presenti in Sardegna.
Presente alla conferenza stampa anche il Primo Ministro della Repubblica di Malta, Joseph Muscat, che ha evidenziato quali siano le molteplici prospettive di cooperazione tra le due isole auspicando che possano approfondirsi sempre di più, soprattutto in settori ad alta innovazione.
L’Ambasciatore della Repubblica di Malta in Italia, Vanessa Frazier, si è quindi soffermata sul ruolo determinante svolto dalla diplomazia quando si tratta di cooperazioni internazionali. In particolare, ha ricordato che il progetto presentato oggi nasce dall’incontro ufficiale avuto a Cagliari nel maggio del 2017 con la Regione Sardegna e il DASS.
Ha preso quindi la parola il Presidente della Camera di Commercio e Industria maltese, Frank Farrugia, che ha sottolineato il ruolo imprescindibile delle Camere di Commercio per approfondire la cooperazione e offrire opportunità alle aziende dei rispettivi paesi.
L’Assessore alla Programmazione della Regione Sardegna, Raffaele Paci, ha rappresentato le azioni svolte dalla Giunta in questi cinque anni di governo per consolidare il settore dell’aerospazio nell’isola.
La conferenza odierna è stata conclusa dal presidente del DASS, Giacomo Cao, che ha voluto sottolineare lo sforzo profuso dal DASS in poco più di cinque anni di vita, risultato decisivo sia per la crescita del settore aerospaziale in Sardegna sia per il contributo che le azioni poste in essere potranno dare al sistema Paese.
In particolare, il Presidente Cao ha auspicato che “il futuro governo della regione, che vedrà la luce a seguito delle imminenti elezioni, voglia mettere a disposizione del comparto aerospaziale adeguate risorse finanziarie per poter usufruire anche in futuro della ormai consolidata capacità attrattiva dimostrata dal Distretto sia nei riguardi di progetti industriali, come pure di ricerca e sviluppo, all’avanguardia sia con riferimento a soggetti imprenditoriali nazionali ed internazionali leader nel settore che congiuntamente hanno determinato un effetto moltiplicatore relativamente alle iniziative proposte pari a cinque volte il sostegno pubblico regionale.”

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Distretto AeroSpaziale della Sardegna
Foto di Carlo Dedoni