Heli-Expo: crescita dell’offerta, nuovi mercati e nuovi contratti per Leonardo


La partecipazione di Leonardo a Heli-Expo, il più grande salone elicotteristico al mondo, ha visto l’azienda italiana compiere ulteriori passi in avanti in termini di posizionamento di mercato, fornitura di servizi, sviluppo dei nuovi programmi e presenza negli USA.
Nel corso del salone Leonardo ha annunciato nuovi ordini per due elicotteri offshore AW139 con opzioni per quattro AW169 in Messico e un ulteriore AW139 per ricerca e soccorso destinato alla Guardia Costiera del Giappone. Leonardo fra inoltre il suo ingresso sul mercato elicotteristico militare dell’Ecuador dove l’Aeronautica Militare sta per ricevere quattro AW119Ke per compiti di addestramento, utility, pattugliamento e soccorso.
L’azienda registra inoltre nuovi traguardi per il programma del convertiplano AW609, in attesa della certificazione FAA negli USA, con l’avvio della costruzione in serie e il prossimo ingresso dei componenti nella linea di assemblaggio finale di Philadelphia. E’ stata poi avviata la costruzione del primo simulatore Full Motion dell’AW609 che sarà operativo nel 2020 per l’addestramento della prossima generazione di piloti in base alla nuova categoria certificativa definita dalle autorità USA.
Sempre relativamente al mercato americano, è prevista l’apertura di una nuova Training Academy a Philadelphia nel 2020 per rispondere alla crescente domanda di servizi di addestramento, considerato l’aumento di piloti e tecnici manutentori dei clienti di Leonardo in Nord e Sud America.
Philadelphia resta inoltre fortemente concentrata sul requisito della US Navy per il nuovo elicottero da addestramento per il quale l’azienda è pronta ad offrire il TH-119, l’unico monomotore attualmente in grado di operare secondo le regole del volo strumentale e la cui certificazione FAA è attesa a breve.
“Il TH-119 è dotato di capacità uniche e fondamentali per la formazione dei futuri piloti di elicotteri navali.” Spiega Leonardo in un comunicato. “Inoltre il più moderno elicottero leggero bimotore oggi disponibile sul mercato, l’AW109 Trekker, ha ottenuto la certificazione FAA. Si tratta dell’elicottero più veloce nella sua categoria, caratteristica ideale per compiti di pronto intervento, e l’unico con una cabina in grado di consentire ai medici il completo accesso al corpo del paziente per missioni di soccorso. L’AW109 Trekker rappresenta una soluzione ideale per il più grande mercato dell’elisoccorso al mondo, quello nordamericano, dove la flotta di eliambulanze è costituita prevalentemente da modelli obsoleti con 30 anni di servizio operativo e che dovranno presto essere sostituiti.”
A Heli-Expo Leonardo ha anche introdotto servizi di assistenza migliorati o totalmente nuovi al fine di elevare ulteriormente il livello di vicinanza al cliente, l’innovazione, la condivisione e analisi dei dati per una maggior efficienza nella gestione della flotta, l’affidabilità e la sicurezza.
“I significativi sforzi compiuti dall’azienda negli anni per migliorare sempre più la qualità generale del servizio è stato riconosciuto durante il salone dall’importante rivista specializzata Professional Pilot che, per la prima volta in ventiquattro anni, ha posizionato Leonardo al vertice della classifica dei costruttori nel campo dell’assistenza al cliente.” Sottolinea il comunicato del costruttore.

 

 

 

Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia e foto di copertina: Ufficio Stampa Leonardo
Approfondimenti: Heli-Expo