Un Falcon 50 dell’Aeronautica Militare in volo per soccorrere una donna gravemente ustionata


Un jet Dassault Falcon 50 del 31° Stormo dell’Aeronautica Militare questa sera ha operato un volo dall’Aeroporto di Lamezia Terme a Bari per trasportare d’urgenza una donna con gravi ustioni su tutto il corpo.
Il velivolo militare, uno degli assetti della forza armata sempre pronti al decollo ed operante sul territorio nazionale anche per questo genere di trasporti, si era alzato in volo dall’Aeroporto di Ciampino – sede del 31° Stormo – per raggiungere l’aeroporto calabrese al fine di prelevare nel più breve tempo possibile la donna. Una volta imbarcata la paziente, il velivolo ha fatto rotta verso l’Aeroporto di Bari da dove la donna è stata trasferita in ambulanza al Policlinico del capoluogo pugliese.
Il volo sanitario è stato attivato, su richiesta della Prefettura di Reggio Calabria, dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica Militare che si occupa, tra l’altro, del coordinamento di questo genere di attività a favore della popolazione civile su tutto il territorio nazionale.
Attraverso i suoi reparti di volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in gravissime condizioni, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto di copertina di Carlo Dedoni
Approfondimenti: Dassault Falcon 50 (sito Aeronautica Militare)