Norwegian smentisce la notizia sul disimpegno dall’Italia

Con una nota diffusa oggi,  Norwegian dichiara che lo spostamento dei suoi Boeing 737 da Roma, previsto a partire da aprile, fa parte della riorganizzazione del network già annunciata due mesi fa. Inoltre, nonostante la chiusura della base a corto raggio, Norwegian mantiene attivi i voli da Roma Fiumicino per tutte le capitali scandinave.
Norwegian smentisce, inoltre, il totale disimpegno da Roma ipotizzato da una associazione professionale del personale di volo. La compagnia sottolinea di aver basato presso lo scalo romano un Boeing 787 Dreamliner, a cui se ne aggiungeranno altri due a partire dal 31 marzo (per un totale di tre aeromobili), in coincidenza con l’avvio della nuova rotta da Roma verso Boston.
La compagnia smentisce anche che da ottobre verranno cancellati i voli a lungo raggio verso gli Stati Uniti: il volo Roma Fiumicino – New York, operato con aeromobile ed equipaggio basati a Roma, è infatti già in vendita fino a febbraio 2020.
Alfons Claver, Head of Communications and Public Affairs, Spain and Italy di Norwegian, ha definito spiacevole e poco professionale le dichiarazioni riprese da numerose testate. Secondo Claver si tratta di tattiche, che “spaventano sia i consumatori sia i colleghi che lavorano in Norwegian, il cui lavoro dipende anche dalla fiducia dei passeggeri. Norwegian conferma il suo totale impegno a Roma e in Italia, come testimoniato dall’aggiunta di un secondo e un terzo aeromobile basati a Roma per offrire più tratte verso gli Stati Uniti.”
Nella sua dichiarazione Claver infine stigmatizza la definizione, da parte dell’associazione professionale, di Norwegian quale «il vettore di Oslo del Gruppo IAG» ribadendo la piena indipendenza della compagnia norvegese.

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto di copertina: Ufficio Stampa Norwegian