Trasporto sanitario notturno per un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare

Si è concluso intorno alle 22:30 di ieri sera il trasporto sanitario urgente, da Reggio Calabria a Genova, di un neonato di pochi giorni, per il quale si è reso necessario un intervento specialistico presso l’Ospedale pediatrico “Gaslini”.
La richiesta, come previsto dalle procedure di urgenza per questo tipo di trasporti, è pervenuta dalla Prefettura di Reggio Calabria alla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea, il centro operativo dell’Aeronautica Militare che ha il controllo degli assetti a disposizione per questo genere di missioni su tutto il territorio nazionale.
Un velivolo del 31° Stormo in servizio di allarme è quindi immediatamente decollato dall’Aeroporto Militare di Ciampino alla volta dell’Aeroporto di Reggio Calabria da dove, una volta imbarcato il bimbo, i genitori e una equipe medica per l’assistenza, è ripartito alla volta dell’Aeroporto di Genova per consentire il successivo trasporto verso l’ospedale pediatrico del capoluogo ligure.
Gli interventi di velivoli ed equipaggi dell’Aeronautica Militare al servizio della collettività sono quotidiani e riguardano numerosi ambiti: dal trasporto sanitario di urgenza – come quello di ieri sera – che consente di spostare in tempi rapidissimi pazienti in condizioni critiche verso centri specialistici su tutto il territorio nazionale, insieme ad equipe mediche specializzate, al trasporto di organi per trapianti, che richiede anch’esso tempi rapidi di reazione,  fino agli interventi di ricerca e soccorso aereo in caso di persone disperse e/o traumatizzate, al concorso in caso di pubbliche calamità.
Si tratta in ogni caso di missioni che necessitano della massima tempestività e per le quali l’Aeronautica Militare, con reparti di volo dislocati su tutto il territorio, mette a disposizione velivoli ed equipaggi pronti a decollare in tempi strettissimi ed in grado di operare anche in condizioni meteorologiche avverse.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto di copertina di Diego Meloni