Airbus e Allegiant Air lanciano il servizio Skywise Health Monitoring

Airbus ed Allegiant Air hanno avviato le prime operazioni di un nuovo servizio SkywiseSkywise Health Monitoring (SHM) – sugli aeromobili A320. Utilizzato in combinazione dinamica con Skywise Reliability Services (SRS) e Skywise Predictive Maintenance (SPM), SHM, ospitato sulla piattaforma Skywise, il sistema raccoglie in tempo reale feed diagnostici dall’aeromobile grazie al collegamento ACARS (Aircraft Communication Addressing and Reporting System) con il sistema informativo del vettore.
Utilizzando le capacità della piattaforma di dati di volo Skywise, il servizio SHM raccoglie e centralizza gli allarmi, gli avvisi che compaiono sul flight deck della cabina di pilotaggio, i messaggi di manutenzione, ecc., assegna loro una priorità, correla eventuali errori con le relative procedure di risoluzione, evidenzia impatti sull’operatività, fornisce la cronologia della manutenzione del sistema (le informazioni fornite dal logbook e dal Maintenance Information System – MIS – vengono raccolte attraverso Skywise Core e memorizzate nel Data Lake), consentendo un efficace monitoraggio degli avvisi.
Una volta pienamente implementato, e in seguito al feedback di Allegiant Air e degli altri primi utilizzatori, SHM supporterà i centri di controllo della manutenzione, la manutenzione di linea e i reparti di ingegneria dei vettori nell’individuare, assegnare priorità, analizzare e gestire gli eventi che si verificano in servizio, consentendo una maggiore rapidità del processo decisionale e della predisposizione della soluzione ottimale, così da assicurare la puntuale disponibilità degli aeromobili e ridurre al minimo i rischi AOG (Aircraft On Ground).
“Nel complesso, SHM consente ai vettori di risparmiare tempo e ridurre il costo della manutenzione non programmata.” Spiega un comunicato di Airbus. “Interfacciandosi nativamente con SPM e SRS per fornire una user-experience integrata e controllando anche il nuovo router dati Flight Operations and Maintenance Exchanger (“FOMAX”), in grado di acquisire oltre 20.000 parametri dell’aeromobile in tempo reale, SHM consente la gestione/risoluzione end-to-end degli eventi non programmati, ad esempio anticipando la disponibilità di strumenti e componenti che si trovano più vicino all’aeromobile”.
Nei prossimi mesi altri vettori si uniranno alla sperimentazione del sistema SHM, che sarà utilizzato anche per altri aeromobili Airbus, inclusi l’A330, l’A350 e l’A380.

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto di copertina: Ufficio Stampa Airbus