Emergenza in pista all’Aeroporto di Bologna, scalo chiuso per qualche ora

L’Aeroporto Marconi di Bologna è stato riaperto alle ore 18.07 di oggi, dopo che nel pomeriggio un piccolo velivolo privato aveva avuto un problema al carrello posteriore in fase di atterraggio e si era bloccato in pista per il danneggiamento di entrambi gli pneumatici.
L’evento è avvenuto alle 16.15 circa, quando il velivolo, un Piper modello PA-46T Malibu, proveniente dall’aeroporto di Kalamata, in Grecia, con a bordo quattro persone, ha toccato la pista del Marconi.
Sul posto è immediatamente intervenuto personale operativo e tecnico della società di gestione aeroportuale, coadiuvato da personale di Tag Bologna. Il pilota e i tre passeggeri sono rimasti illesi, ma il velivolo è rimasto fermo in pista, bloccando così l’operatività dello scalo per poco meno di due ore, per consentire le operazioni di rimozione dell’aeromobile danneggiato, che è stato sollevato e trainato con un carrello in un hangar, e per verificare le condizioni di sicurezza della pista.
In conseguenza alla chiusura, circa 10 voli da e per Bologna sono stati cancellati o dirottati su altri scali, mentre altri voli, inizialmente dirottati su altri scali, in serata sono rientrati al Marconi.
Con una nota la società di gestione del Marconi si scusa con i passeggeri per il disagio e ringrazia tutti coloro che hanno lavorato per risolvere al meglio l’emergenza odierna.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto: Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna