Aeronautica Militare: volo sanitario urgente per paziente in attesa di trapianto


Ieri velivolo Falcon 50 del 31° Stormo di Ciampino ha svolto un trasporto sanitario urgente da Pescara a Milano in favore di un uomo di 45 anni in imminente pericolo di vita ed in attesa di trapianto polmonare. L’equipaggio del velivolo, in prontezza di allarme, è decollato dall’Aeroporto di Ciampino per poi atterrare all’Aeroporto di Pescara. Da qui, imbarcato il paziente, il Falcon 50 è decollato dall’aeroporto abruzzese alle 21:00 circa alla volta di Milano Malpensa, dove è atterrato circa un’ora dopo. L’uomo è stato immediatamente sbarcato e trasferito in ambulanza al Policlinico “San Matteo” di Pavia per ricevere le necessarie cure specialistiche.
I trasporti sanitari d’urgenza e le operazioni di ricerca e soccorso sono tra i principali compiti che l’Aeronautica Militare svolge quotidianamente in favore della collettività, consentendo di salvare vite umane e offrendo un prezioso e fondamentale contributo in caso di urgenza.
Interventi di questo tipo, effettuati in modo sistematico, regolamentato e coordinato con altri dicasteri e agenzie dello Stato, costituiscono casi concreti di dual use, attività effettuate in ambito civile e con finalità non prettamente militare.
Attraverso i suoi reparti di volo l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in gravissime condizioni, come i pazienti in attesa di trapianto di organi come nell’ultimo caso, ma anche di organi ed equipe mediche.

 

 

 

Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto di copertina di Salvatore Cossu
Approfondimento: il Falcon 50