Alessio Grazietti è il nuovo presidente di IFSC


L’IFSC, Italian Flight Safety Committee, l’associazione italiana che opera nell’ambito della sicurezza del volo e della qualità, di cui fanno parte tutte le componenti dell’industria aeronautica nazionale (istituzioni dell’aviazione civile e militare, società di gestione del traffico aereo, compagnie aeree, operatori ala rotante, società di gestione aeroportuale, operatori di droni, società di manutenzione e costruttori aeronautici), si è riunita ieri, giovedì 23 maggio 2019, presso l’Aeroporto di Fiumicino, per la 98^Assemblea dei soci.
All’inizio dell’incontro, l’Assemblea dei soci ha eletto come presidente Alessio Grazietti che succede ad Italo Oddone, al termine del suo mandato.
“Desidero ringraziare l’Assemblea per la fiducia accordatami e il Comandante Oddone per il grande contributo dato alla crescita dell’IFSC durante la sua presidenza. L’obiettivo che mi pongo, in questo mandato, è di continuare a diffondere una giusta cultura della sicurezza nella comunità aeronautica italiana, dedicando la massima attenzione alla ricerca e all’innovazione per accrescere le safety performance del settore”, ha dichiarato il neo presidente Grazietti.
Alessio Grazietti, attuale Direttore Generale e Accountable Manager della SOGAER – società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari – Elmas, è laureato in Ingegneria Urbanistica – Trasporti conseguita presso la Università degli studi di Cagliari. In SOGAER ha ricoperto vari incarichi apicali e dirigenziali, quali Direttore Tecnico, Post Holder della Progettazione e Post Holder Terminal, Safety Manager e dal 2009 al 2017 è stato Amministratore delegato della società di handling Sogaerdyn.
Durante la giornata di Assemblea sono intervenuti, tra gli altri, Davide Martini di EASA, il quale ha presentato attività dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea in ambito Cybersecurity e Costantino Pandolfi di ENAC, illustrando il sistema di gestione dei rischi nelle zone limitrofe agli aeroporti sviluppato dall’autorità dell’aviazione civile italiana.
L’incontro si è concluso con la presentazione delle statistiche si safety della IATA (International Air Transport Association) e con un innovativo sistema di analisi dei dati di sicurezza sviluppato da ENAV e dall’Università di Roma La Sapienza.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto: Ufficio Stampa Italian Flight Safety Committee