Meteorologia: un nuovo sistema dell’Aeronautica Militare a disposizione della comunità internazionale


Dal mese di giugno, le informazioni elaborate dal Centro Operativo per la Meteorologia di Pratica di Mare (COMET) sulla stima della precipitazione istantanea osservata da satellite sono utilizzate dall’European Organisation for the Exploitation of Meteorological Satellites (EUMETSAT). I dati prodotti con sistemi di post-elaborazione dell’Aeronautica Militare sono visualizzabili sul portale Eumetview e sul sito web (clicca qui) realizzato appositamente dall’Aeronautica Militare.
Il nuovo prodotto P-IN-SEVIRI (Precipitation Instantaneous Spinning Enhanced Visible and InfraRed Imager), inserito nel progetto internazionale H SAF (EUMETSAT Satellite Application Facility on Support to Operational Hydrology and Water Management), sarà ufficialmente operativo dal prossimo 10 luglio, consentirà una più accurata stima delle precipitazioni grazie al maggior numero di sensori utilizzati.
Rispetto al prodotto precedente, il P-IN-SEVIRI infatti permetterà di ottenere una stima più precisa e completa, attraverso l’integrazione dei dati provenienti da satelliti polari – che forniscono informazioni molto definite, grazie alla relativa vicinanza dei satelliti alla superficie – con quelli raccolti dai sensori all’infrarosso – più distanti e a più bassa risoluzione ma a copertura di una più vasta porzione di superficie.
Gli algoritmi che trattano i dati provenienti dai satelliti polari sono stati sviluppati dal Consiglio Nazionale delle Ricerche CNR-ISAC sempre nell’ambito del progetto H SAF.
L’utilizzo operativo del nuovo prodotto finalizza la solida partecipazione dell’Aeronautica Militare ai programmi del consorzio EUMETSAT e premia l’impegno profuso nella realizzazione di sistemi di osservazione e stima dei parametri atmosferici a disposizione del Paese e della comunità internazionale.
Il Centro Operativo per la Meteorologia (COMET) dell’Aeronautica Militare, è nato nel 2015 a seguito del riordino del comparto meteo della forza armata. Esso svolge le attività tecnico-operative, a livello nazionale ed internazionale, necessarie a soddisfare le esigenze di natura meteo-climatologica per le attività della Forza Armata, della Difesa e del Paese attraverso il monitoraggio e la previsione del tempo, la raccolta, l’elaborazione e la diffusione di dati e prodotti, lo sviluppo di applicazioni specializzate e la gestione di una banca dati meteorologica.

 

 

 

Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto di copertina di Salvatore Cossu
Approfondimento: COMET