Leonardo: nuovi ordini per gli AW139 destinati ai Vigili del Fuoco


Leonardo ha annunciato oggi al Salone di Le Bourget di aver firmato nuovi contratti per cinque nuovi elicotteri AW139 per il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, comprendenti un pacchetto di supporto logistico integrato e addestramento per piloti e tecnici. Gli ordini hanno un valore di oltre 75 milioni di euro e fanno seguito all’acquisto di tre unità, di cui due già consegnate quest’anno (vedi articolo). I cinque nuovi elicotteri verranno consegnati entro giugno 2020.
“I Vigili del Fuoco intendono sostituire progressivamente gli elicotteri AB412 in servizio ormai da decenni, al fine di ottimizzare ulteriormente la copertura del territorio nazionale e fornire una risposta più rapida ed efficace in caso di calamità naturali e, in generale, ogniqualvolta siano richiesti interventi di soccorso aereo alla popolazione.” Spiega un comunicato. “L’introduzione dell’AW139 rappresenta un miglioramento sostanziale delle capacità del servizio aereo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco che potrà contare sull’elicottero più moderno al mondo per operazioni di ricerca e soccorso (SAR) in mare e ambiente montano, trasporto medicale, antincendio e protezione civile. Il programma di ammodernamento della flotta prevede un’opzione per sette ulteriori elicotteri, in aggiunta agli otto già ordinati.”
Gli AW139 dei Vigili del Fuoco sono dotati di un’ampia gamma di equipaggiamenti come verricello di recupero, gancio baricentrico per l’impiego di benna antincendio, radar meteo, sistema di comunicazione satellitare, sistema elettro-ottico, console di missione ad alta definizione sviluppata da Leonardo e sistema di trasmissione a terra dei dati.
Gli elicotteri dispongono, inoltre, di un avanzato sistema anticollisione di progettazione Leonardo, di visori notturni, di un faro di ricerca ad elevatissima illuminazione, di galleggianti di emergenza e zattere di salvataggio, di altoparlanti e di strumentazione medicale.
Il cockpit è caratterizzato da tecnologia avionica allo stato dell’arte, grazie agli ampi display che consentono un accesso chiaro, immediato e agevole a tutte le informazioni di volo e di missione, con conseguente riduzione del carico di lavoro dell’equipaggio, permettendogli così di concentrarsi maggiormente sulla missione. L’elicottero è inoltre equipaggiato con un avanzato autopilota, sviluppato per operazioni di ricerca e soccorso, anche sul mare.
Sono oltre 816.000 le missioni di soccorso e antincendio effettuate ogni anno in Europa, Italia compresa.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e foto di copertina: Ufficio Stampa Leonardo