Volo sanitario transatlantico per un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare


Nella giornata di ieri un Falcon 900 dell’Aeronautica Militare ha effettuato una missione di trasporto umanitario verso gli Stati Uniti in favore di un sottufficiale dell’Esercito Italiano affetto una una patologia molto rara.
Il Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino è decollato dall’Italia nella tarda mattinata ed è atterrato a New York nella nottata. Il militare, accompagnato da un’equipe medica dell’Ospedale Militare del Celio, è stato trasportato presso l’ospedale New York Presbiterian per ricevere le cure specialistiche di cui necessita.
Il protocollo sanitario è stato attivato tramite un intenso lavoro di coordinamento tra le due strutture ospedaliere, l’Ufficio dell’Addetto per la Difesa presso l’Ambasciata d’Italia a Washington, l’Ufficio dei voli della Presidenza del Consiglio e la Sala Situazioni del Comando della Squadra Aerea, la sala operativa dell’Aeronautica che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire questo tipo di interventi in favore dei cittadini italiani.
​Attraverso i suoi reparti di volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche avverse per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in imminente pericolo di vita ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti. Sono centinaia ogni anno le ore di volo effettuate per questo genere di interventi dagli aerei dell’Arma Azzurra.

 

 

 

Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Foto di copertina di Diego Meloni
Approfondimento: Dassault Falcon 900