Bjørn Kjos non è più il CEO di Norwegian


Il CEO di Norwegian Air Shuttle, Bjørn Kjos, lascia il suo incarico nell’azienda dopo diciassette anni proseguendo la sua collaborazione con la compagnia in qualità di consulente del presidente Niels Smedegaard. In attesa della nomina del nuovo CEO, l’attuale Chief Financial Officer della compagnia, Geir Karlsen, assumerà ad interim l’incarico di amministratore delegato, mentre il presidente Smedegaard avrà un ruolo più attivo nell’amministrazione dell’azienda.
“Sono molto contento che Bjørn rimarrà in azienda come consulente del consiglio di amministrazione e del presidente. Mentre Norwegian passa dalla crescita alla redditività, sarà un vantaggio per l’azienda trarre vantaggio dall’ampia rete di Bjørn, dalla sua conoscenza approfondita e dall’esperienza nel settore dell’aviazione globale. Abbiamo già avviato il processo di assunzione di un nuovo CEO permanente “, ha dichiarato il presidente Smedegaard.
“Sono fiducioso che il consiglio di amministrazione troverà il miglior successore qualificato a guidare i prossimi capitoli della storia di Norwegian insieme al top management team. Lasciare le eccitanti attività future a un nuovo CEO e affrontare una nuova sfida come consulente, è un passaggiio di cui sono molto soddisfatto. Non vedo l’ora di passare più tempo a lavorare su specifici progetti strategici che sono cruciali per il successo futuro di Norwegian”, ha dichiarato Kjos.
Bjørn Kjos è uno dei fondatori di Norwegian Air Shuttle. Durante il suo mandato come CEO, l’azienda si è sviluppata da una piccola compagnia aerea con 130 dipendenti e quattro aerei a una compagnia aerea low-cost globale e pluripremiata con oltre 11.000 dipendenti e 162 aeromobili.
“Bjørn ha avuto un ruolo senza precedenti nel successo di Norwegian. La sua visione di offrire tariffe accessibili a tutti, unita al suo entusiasmo e spirito innovativo, ha rivoluzionato il modo in cui le persone viaggiano per piacere e per affari, non solo tra i continenti. Bjørn è sicuramente uno dei più influenti imprenditori europei del nostro tempo”, ha affermato Smedegaard.
Dopo un impegnativo periodo di sfide finanziarie e operative, alimentato da investimenti significativi, nel 2018 Norwegian ha cambiato la sua strategia puntando sulla redditività delle proprie operazioni, dopo anni di crescita costante.
“Dobbiamo garantire che Norwegian sia preparata e ben posizionata per gestire mercati volatili ed eventi imprevisti. È fondamentale continuare a mantenere le nostre iniziative di riduzione dei costi e garantire costantemente un portafoglio di rotte che produca profitti. È anche importante che il nuovo CEO sviluppi un’organizzazione che comprenda il miglioramento continuo e l’eccellenza operativa”, ha aggiunto Smedegaard.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Norwegian
Foto di copertina: Ufficio Stampa Norwegian, foto di Kristoffer Sandven