Un HH-139A dell’Aeronautica Militare soccorre un uomo precipitato in un burrone


Un elicottero HH-139A del 15° Stormo dell’Aeronautica Militare è intervenuto alle prime luci dell’alba di oggi in località Valle Agricola, in provincia di Caserta, per soccorrere un uomo ferito dopo essere precipitato con il proprio parapendio in una zona impervia e non accessibile da altri mezzi via terra.
Il recupero dell’uomo è avvenuto grazie all’uso del verricello, con il quale è stato calato sul posto un aero-soccorritore dell’Aeronautica Militare, che ha provveduto a portare in salvo il ferito, con una speciale barella aviotrasportabile.
La richiesta di intervento al Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico, l’ente dell’Aeronautica Militare che si occupa di coordinare e gestire anche questo genere di interventi su tutto il territorio nazionale, era giunta alle prime ore del mattino dal Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) della Regione Campania, impegnato con una propria squadra nelle attività di ricerca su terra. Una volta individuato l’uomo, che era precipitato in un burrone, e constatata l’impossibilità di accedere con mezzi di soccorso via terra, è partita la richiesta di soccorso dal cielo, con l’attivazione di uno degli assetti dell’Aeronautica Militare in prontezza per attività SARSearch and Rescue – in questo caso un elicottero dell’85° Centro di Ricerca e Soccorso di Pratica di Mare.

Dopo il complesso recupero dalla zona dell’incidente, il ferito è stato immediatamente trasportato sul campo sportivo di Valle Agricola, dove ad attenderlo c’era un’ambulanza del 118 per il successivo trasporto verso il più vicino Ospedale casertano.
​La ricerca ed il soccorso è solo uno dei servizi che l’Aeronautica Militare svolge a favore della collettività, impiegando capacità e professionalità sviluppate per le esigenze della Difesa e messe al servizio del paese. Il SAR – search and rescue – è infatti una specialità peculiare che nasce infatti dall’esigenza di operare per la ricerca ed il soccorso di equipaggi e personale militare in difficoltà, sia in Italia che all’estero.
Questa capacità, resa possibile dall’impiego di mezzi tecnologicamente avanzati ed equipaggi addestrati a tutte le condizioni ambientali, si può rivolgere, come accaduto oggi, direttamente al cittadino.

 

 

 

Redattore: Elisabetta Puggioni

Fonte della notizia e foto: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Approfondimento: 15° Stormo