Dal 1 settembre Avianca Brasil lascia Star Alliance


La compagnia aerea brasiliana Ocean Air Linhas Aéreas S/A (ex Avianca Brasil), con sede a San Paolo, lascerà formalmente Star Alliance il 1 settembre 2019. Da diversi mesi, infatti, il vettore era in amministrazione controllata e l’Agenzia Nazionale per l’Aviazione Civile brasiliana, ANAC, aveva provveduto al ritiro del certificato di operatore aereo (AOC – Air Operator Certificate).
“Il network di Star Alliance continua a mantenere una presenza significativa e di lunga data sul mercato brasiliano, presenza ininterrotta sin dalla sua fondazione avvenuta nel 1997.” Spiega un comunicato della compagnia.
A partire dal prossimo 1 settembre 2019, le compagnie aeree membre di Star Alliance saranno dunque 27.
Jeffrey Goh, CEO di Star Alliance, ha dichiarato: “Entrata a far parte di Star Alliance nel 2015, Avianca Brasil ha portato un importante contributo in termini di offerta ai nostri clienti sul mercato brasiliano e siamo pertanto dispiaciuti di questo sviluppo. L’uscita di Avianca Brasil non ha alcun impatto sull’appartenenza di Avianca S.A. a Star Alliance; il nostro prezioso membro con sede a Bogotà, in Colombia, continuerà a contribuire in modo significativo all’alleanza in Sud America.”
Per quanto riguarda la presenza dell’alleanza sul mercato brasiliano, sono undici le compagnie aeree appartenenti a Star Alliance che offrono servizi diretti da e per il paese, in particolare: Air Canada, Avianca, Air China, Copa Airlines, Ethiopian Airlines, Lufthansa, SWISS, South African Airways, TAP Air Portugal, Turkish Airlines e United. Insieme, le compagnie aeree membre di Star Alliance operano 588 voli settimanali da 11 aeroporti brasiliani verso 17 hub di Star Alliance, offrendo collegamenti verso ulteriori 738 destinazioni internazionali, più di qualsiasi altra alleanza di compagnie aree.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Star Alliance