Riposizionamento sul mercato austriaco per Austrian Airlines ed Eurowings

Austrian Airlines ed Eurowings hanno avviato un piano di riposizionamento in Austria e rafforzeranno la loro cooperazione. Lo rende noto un comunicato congiunto delle due compagnie aeree del gruppo Lufthansa. Con l’obiettivo comune di rafforzare l’hub di Vienna ed espandere il traffico decentralizzato dagli stati federali austriaci, il nuovo piano prevede che Austrian Airlines diventi responsabile della pianificazione della rete presso l’hub di Vienna al fine di migliorare la gestione del traffico in connessione sulla rete della compagnia austriaca. A partire dal 1° gennaio 2020, dunque, Eurowings dispiegherà a Vienna quattro aeromobili Airbus A320, compresi gli equipaggi, che opereranno in wet lease per conto di Austrian Airlines.
Allo stesso tempo, Eurowings amplierà fortemente la sua presenza nell’aeroporto di Salisburgo e aumenterà il numero di Airbus A319 di base nella città di Mozart per un totale di tre aeromobili. Inoltre, Eurowings amplierà il suo programma di voli leisure dall’aeroporto di Innsbruck, offrendo voli full charter verso destinazioni calde.
“Rimarremo il numero uno in Austria – tra cinque, sei o dieci anni”, afferma Andreas Otto, CCO di Austrian Airlines, “Austrian coordinerà i voli dall’hub di Vienna, mentre Eurowings gestirà il traffico decentralizzato. Connetteremo le rotte più richieste come Barcellona, ​​Birmingham, Norimberga, Roma e Zara più da vicino al nostro hub e aumenteremo la frequenza dei voli.”
Robert Jahn, amministratore delegato di Eurowings Europe, ha commentato così il riposizionamento operativo e strategico delle due compagnie: “Stiamo cambiando la nostra formazione di volo. Austrian rafforzerà l’hub di Vienna, Eurowings coprirà i fianchi e si concentrerà costantemente sull’importante attività point-to-point Di conseguenza, non vogliamo solo consolidare la pole position del gruppo Lufthansa in Austria, ma ampliarla congiuntamente.”

A partire da gennaio 2020 dunque Austrian offrirà due voli per Barcellona (espansione da 12 a 14 voli settimanali), Birmingham sarà servita fino a una volta al giorno (aumento da 4 a 7 voli a settimana). La compagnia inoltre aumenterà le frequenze su Norimberga (12 voli settimanali anziché 11) e le frequenze per Roma saliranno a tre voli giornalieri (21 voli settimanali anziché 12). Infine per Zara la compagnia austriaca prevede di operare un volo giornaliero (aumentando così il numero di voli settimanali da 2 a 7). Il programma di voli leisure (sia di Austrian sia di  Eurowings) per l’estate 2020 sarà pubblicato in un secondo momento.
Le operazioni di check-in per tutti questi voli Austrian Airlines avrà luogo in futuro presso il Terminal 3 dell’aeroporto di Vienna. Gli attuali collegamenti di Eurowings tra Vienna e Düsseldorf, Amburgo, Hannover, Stoccarda e Colonia rimarranno invece parte della rete di rotte Eurowings e saranno gestiti dalla Germania come in passato. Questi voli continueranno a decollare dal Terminal 1 di Vienna.
Per Austrian Airlines, questo riposizionamento strategico fornisce un ulteriore impulso alla strategia #DriveTo25. I dieci ulteriori velivoli A320 già annunciati all’inizio di quest’anno saranno integrati da quattro velivoli in wet lease di Eurowings. A gennaio, Austrian Airlines ha riferito che avrebbe eliminato gradualmente i suoi velivoli turboprop più piccoli entro il 2021 e avrebbe aumentato la sua flotta Airbus a medio raggio da 36 a 46 velivoli. Questo cambiamento nella composizione della flotta è attualmente in fase di attuazione. Il primo dei dieci aerei A320 dovrebbe atterrare a Vienna a breve. Il 37 ° Airbus decollerà per conto di Austrian Airlines a partire da dicembre.
Con la concentrazione strategica sul suo hub di Vienna, Austrian Airlines procederà a riorganizzare le rotte decentralizzate tra gli stati federali austriaci e la Germania. In una prima fase, Austrian Airlines rimodulerà le operazioni di volo sulle rotte Salisburgo-Francoforte e Graz-Francoforte all’interno del Gruppo Lufthansa e probabilmente trasferirà la responsabilità di queste rotte a Lufthansa alla fine dell’anno 2019/2020. I nuovi collegamenti aerei possono essere prenotati a partire dal 23 ottobre 2019. Il numero di voli su queste due rotte non cambierà: nel prossimo programma di voli invernali, saranno offerti un totale di 28 voli settimanali che collegano Salisburgo e Francoforte, mentre 26 voli saranno operati tra Graz e Francoforte ogni settimana. I tempi di volo precedenti verranno mantenuti ad eccezione di alcuni piccoli aggiustamenti. Tuttavia, la capacità complessiva di posti a sedere tra Salisburgo e Francoforte aumenterà a causa del fatto che Lufthansa dispiegherà Airbus A319 e quindi aeromobili più grandi di quanto non sia stato finora. Sulla rotta Graz-Francoforte verrà dispiegato un mix di jet Airbus A319, Embraer 190 e Bombardier CRJ900. La capacità totale di posti a sedere su questa rotta rimarrà invariata. L’obiettivo di Austrian con il riposizionamento delle operazioni sugli scali minori austriaci è quello di impiegare i suoi velivoli Embraer attualmente basati a Salisburgo e Graz per le sue operazioni europee da e per l’hub di Vienna.

 

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Austrian Airlines
Foto di copertina di Carlo Dedoni