Aeroporto Marconi di Bologna: a settembre sfiorati i 900 mila passeggeri

Un altro mese di forte crescita per l’Aeroporto Marconi di Bologna: a settembre i passeggeri sono stati poco meno di 900 mila (893.838), con un incremento del 24,6% sullo stesso mese del 2018. Si conferma, quindi, la costante crescita registrata nei mesi precedenti, il cui dato mensile beneficia, in modo significativo, della chiusura programmata del settembre 2018, quando per quattro giorni e 6 ore si lavorò al rifacimento di parte della pista di volo. Al netto della chiusura, si stima che l’incremento di passeggeri nel mese di settembre sarebbe stato di quasi il 7%.
Entrando nel dettaglio dei dati reali, i passeggeri su voli internazionali sono stati oltre 700 mila (718.108) con una crescita del 29,8% sul 2018, mentre quelli su voli nazionali sono stati oltre 170 mila (175.730), in crescita del 7,1% su settembre 2018.
I movimenti aerei sono risultati in crescita del 20,6%, a quota 6.702, mentre le merci trasportate per via aerea hanno registrato un decremento del 4,9% sull’anno precedente, per un totale di 2.973 tonnellate.
Le tre destinazioni più “volate” a settembre 2019 sono state: Barcellona, con 38 mila passeggeri, Catania (oltre 36 mila passeggeri) e Francoforte (30 mila passeggeri). Tra le prime dieci destinazioni troviamo inoltre: Madrid, Parigi CDG, Londra Heathrow, Roma Fiumicino, Londra Stansted, Istanbul e Amsterdam.
Nei primi nove mesi del 2019 i passeggeri complessivi del Marconi sono stati quasi 7 milioni e 200 mila, per l’esattezza 7.168.656, per una crescita annua dell’11,4%. I movimenti aerei sono aumentati del 9,3% (55.485) mentre le merci sono diminuite (28.324 tonnellate, -4,4%).

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Aeroporto di Bologna

Foto di copertina di Carlo Dedoni