Volotea in Italia: 20 nuovi voli e 4,4 milioni di posti in vendita nel 2020

Volotea ha annunciato il suo operativo voli per il 2020, incrementando l’offerta in Italia con ancora più rotte e più posti in vendita. Il vettore low cost spagnolo infatti scende in pista con 176 collegamenti – 125 dei quali esclusivi – operativi da 20 aeroporti italiani e un’offerta di oltre 4,4 milioni di posti in vendita, pari a un incremento del 10% rispetto al 2019. Sono nel complesso 20 le nuove rotte che Volotea aprirà in Italia.
“L’anno prossimo, Volotea opererà in Italia un totale di 31.100 voli, attestandosi come la compagnia aerea indipendente che sta registrando la più veloce crescita anno dopo anno, sia in termini di passeggeri sia a livello operativo.” Spiega un comunicato della compagnia.
Nel 2020 inoltre la compagnia aerea aprirà la sua sesta base in Italia presso l’Aeroporto di Napoli (vedi articolo), dove l’offerta di posti crescerà del 16% rispetto al 2019. Recentemente, Volotea, ha sorpassato i 2.500.000 passeggeri trasportati a Napoli e, per i prossimi mesi, ha annunciato sessioni di recruitment a livello locale per individuare 60 professionisti tra piloti e personale di bordo.
“Siamo entusiasti e fiduciosi della crescita che stiamo raggiungendo in tutti i mercati in cui operiamo,” afferma Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea. “Alla fine di un anno molto competitivo, continuiamo a crescere per numero di aeromobili, rotte, mercati e personale: allo stesso tempo, miglioriamo nuovamente la qualità del nostro servizio, evidenziando la capacità di resilienza della nostra strategia di collegare medie e piccole città in Europa. Infine, stiamo arricchendo le opportunità di voli per i nostri clienti, offrendo nuove possibilità per viaggiare a tariffe molto competitive, con quasi 350 rotte per il 2020.”
Volotea si aspetta di continuare a crescere in tutto il suo network, stimando di trasportare 8,5 milioni di passeggeri in Europa nel 2020: a tal fine verranno aggiunti cinque Airbus A319 alla flotta del vettore, che potrà così contare su un totale di 38 aeromobili. Allo stesso tempo, l’anno prossimo, tre Boeing 717 verranno gradualmente dismessi, accelerando così la transizione del vettore che, entro il 2022, avrà una flotta composta esclusivamente da Airbus.
Per capitalizzare la sua crescita, più di 150 nuove posizioni lavorative si concretizzeranno tra il quartier generale Volotea e le sue 16 basi.
Per il 2020, Volotea ha annunciato 53 nuove rotte a livello internazionale, per un totale di 346 collegamenti in 90 medie e piccole destinazioni in 14 paesi. Oltre a Napoli, diventeranno basi Volotea anche Lione e Amburgo.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Volotea
Foto di copertina di Carlo Dedoni