Il Boeing 777X ha completato il suo primo volo

E’ atterrato attorno alle 23.00 italiane  presso l’Aeroporto Boeing Field di Seattle il nuovo Boeing 777X che ha così concluso con successo il suo volo inaugurale. Con questo primo volo il wide body di Boeing entra nella fase successiva del rigoroso programma di test che porteranno alla sua certificazione. Basato sul best seller 777 e con tecnologie collaudate del 787 Dreamliner, il 777X  è decollato davanti a migliaia di persona da Paine Field, Everett, nello stato di Washington, alle 10:09 ora locale per completare un volo di tre ore e 51 minuti. Il miglioramento delle condizioni meteo ha reso possibile questo volo inaugurale dopo due tentativi andati a vuoto.
“Il 777X ha volato magnificamente e i test di oggi sono stati molto produttivi”, ha dichiarato il capitano Van Chaney, capo pilota di 777/777X per Boeing Test & Evaluation.
Il capitano Chaney e il capo pilota di Boeing, Craig Bomben, hanno elaborato un piano di test dettagliato per valutare i sistemi e le strutture dell’aereo mentre il team di test a Seattle ha monitorato i dati in tempo reale.
“Il nostro team Boeing ha preso il jet a doppio corridoio di maggior successo di tutti i tempi e lo ha reso ancora più efficiente, più capiente e più comodo per tutti”, ha affermato Stan Deal, presidente e CEO di Boeing Commercial Airplanes. “Il primo volo sicuro del 777X di oggi è un tributo agli anni di duro lavoro e dedizione dei nostri compagni di squadra, dei nostri fornitori e dei nostri partner della comunità nello stato di Washington e in tutto il mondo.”
Primo di quattro velivoli di prova di volo 777-9 dedicati, il WH001 sarà ora sottoposto a una serie di controlli prima di riprendere i test nei prossimi giorni. La flotta di collaudo, che ha iniziato i test a terra a Everett lo scorso anno, sarà sottoposta a una serie completa di test e condizioni a terra e in volo nei prossimi mesi per dimostrare la sicurezza e l’affidabilità del progetto.


Membro più recente della famiglia widebody leader di mercato di Boeing, il 777X è caratterizzato da un’aerodinamica avanzata, l’ala composita in fibra di carbonio di ultima generazione e l’avanzatissimo motore commerciale GE9 di GE Aviation.
Sul 777X si avrà una combinazione delle migliori caratteristiche delle cabine del 777 e del 787, con innovazioni e soluzioni avanzate che miglioreranno l’esperienza di viaggio. I passeggeri potranno godere di una cabina ampia e spaziosa, ampie cappelliere che si chiudono facilmente per un comodo accesso ai loro effetti personali, finestrini più grandi per una vista da ogni posto, migliore altitudine e umidità della cabina, meno rumore e una navigazione più fluida.
Boeing prevede di consegnare il primo 777X nel 2021. Il programma ha finora ricevuto 340 ordini e impegni dai principali vettori di tutto il mondo, tra cui ANA, British Airways, Cathay Pacific Airways, Emirates, Etihad Airways, Lufthansa, Qatar Airways e Singapore Airlines.

Il 777X verrà commercializzato in due versioni: 777-8 e il 777-9, in grado di accogliere rispettivamente fino 384 e 426 passeggeri. Il 777-8 avrà un’autonomia massima di 16.170 km (8730 miglia nautiche), mentre il 777-9 potrà volare per 13.500 km (7.285 miglia nautiche). Entrambi gli aeromobili avranno un’apertura alare di 71,8 metri una volta che tutta la superficie alare sarà estesa, mentre l’apertura con le ali ripiegate sarà di 64,8 metri. Il Boeing 777-8 sarà lungo 69,8 metri, il  777-9 invece avrà una lunghezza di 76.7 metri.

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia e immagini: Ufficio Stampa Boeing Media