Doppia missione sanitaria salvavita per gli assetti dell’Aeronautica Militare

Doppia missione sanitaria salvavita nel primo pomeriggio di oggi per i velivoli dell’Aeronautica Militare. La prima richiesta è partita dalla Prefettura di Sassari che ha allertato la Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea. Un Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino è decollato nel primo pomeriggio alla volta dell’Aeroporto di Alghero per imbarcare una bimba di soli due mesi, bisognosa di cure urgenti.
Dall’Ospedale Santissima Annunziata di Sassari dove era ricoverata, la piccola paziente è stata trasportata, con l’ausilio di una culla termica, presso l’Aeroporto di Torino da dove poi è stata trasferito in ambulanza all’Ospedale Maria Vittoria di Torino per ricevere le necessarie cure specialistiche.
La seconda richiesta, giunta quasi contemporaneamente dalla Prefettura di Padova, è quella relativa ad un bimbo di 10 mesi bisognoso di trasporto in una speciale ambulanza che consente il trattamento in modalità ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation – Ossigenazione Extracorporea a Membrana). Il Comando Operazioni Aeree di Poggio Renatico ha allertato la 46ª Brigata Aerea di Pisa da dove un C-130J, unico velivolo in grado di assicurare questo tipo di trasporto tramite l’imbarco dell’ambulanza specializzata, si è alzato in volo diretto all’Aeroporto di Verona. Da qui, il C-130J è nuovamente decollato alla volta dell’Aeroporto di Genova dove il bimbo, sotto stretta osservazione del personale medico al seguito, è stata trasportato in ambulanza all’Ospedale Gaslini per ricevere le cure necessarie.
Un impegno significativo a favore della popolazione che l’Aeronautica Militare sta portando avanti nel contempo a quanto garantito dalle forze armate nell’ambito delle iniziative interministeriali a supporto della collettività per l’emergenza COVID-19 (vedi articolo). Le richieste di trasporto sanitario urgente, come accade sempre in questi casi, sono pervenute dalle Prefetture di riferimento delle strutture ospedaliere che tenevano in cura i pazienti all’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale.
Attraverso i suoi reparti di volo, l’Aeronautica Militare mette a disposizione mezzi ed equipaggi pronti a decollare in qualunque momento e in grado di operare anche in condizioni meteorologiche marginali per assicurare il trasporto urgente non solo di persone in gravissime condizioni, come accaduto oggi, ma anche di organi ed equipe mediche per trapianti.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare

Foto di copertina di Diego Meloni
Approfondimento. Falcon 900 (sito ufficiale Aeronautica Militare)