MIT: prosegue fino al 17 maggio l’operatività ridotta degli aeroporti italiani

Un nuovo decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti proroga al 17 maggio prossimo l’efficacia delle misure adottate dal decreto 153 del 12 aprile 2020 che limitano l’operatività di una parte degli aeroporti italiani.
Il Ministro Paola De Micheli ha firmato, di concerto col Ministero della Salute, il provvedimento per la ripresa della piena operatività degli scali di Roma Ciampino e Firenze Peretola. A partire dal 4 maggio dunque, su richiesta dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, i due aeroporti riapriranno al pubblico per soddisfare le aumentate esigenze di traffico e consentire, allo stesso tempo, la sperimentazione di un sistema di screening per il COVID-19 dei passeggeri.
Con Firenze e Roma Ciampino rimarranno quindi operativi gli scali di Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Genova, Lamezia Terme, Lampedusa, Milano Malpensa, Napoli Capodichino, Palermo, Pantelleria, Pescara, Pisa, Roma Fiumicino, Torino e Venezia Tessera.
Il nuovo Decreto congiunto MIT – Ministero della Salute inoltre proroga al 17 maggio l’efficacia delle misure limitative relative alla Regioni Sicilia e Sardegna.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa MIT – Minsitero delle Infrastutture e dei Trasporti
Foto di copertina di Carlo Dedoni