Alitalia sospende il volo per New York in attesa che il quadro epidemiologico migliori

Alitalia comunica di aver proceduto alla sospensione del collegamento Roma Fiumicino New York JFK dal 5 al 31 maggio a causa del forte rallentamento della domanda registrato negli ultimi dieci giorni di aprile e del preoccupante livello di casistica positiva al COVID-19 persistente a New York.
“Nello specifico, sui diciotto voli operati dalla Compagnia tra il 20 e il 30 aprile sono stati trasportati solo 580 passeggeri, mediamente 32 a volo, con un tasso di riempimento del 12 per cento rispetto ai 4.675 posti offerti.” Spiega la compagnia aerea in un comunicato. “L’alta percentuale di mancate presentazioni in aeroporto di passeggeri in possesso di regolare biglietto è stata presumibilmente determinata, oltre che dalle vigenti restrizioni alla mobilità, dalla diffusione del COVID-19 nell’area di New York (169 mila casi positivi, incidenza più che doppia in rapporto alla popolazione rispetto alla Lombardia). In quest’ottica, la Compagnia ha ritenuto la misura – oltre che economicamente inevitabile – appropriata anche per la tutela del proprio personale navigante sinora in sosta nella città americana.”

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Alitalia
Foto di copertina di Carlo Dedoni