La Commissione UE lancia Re-open EU: una piattaforma per favorire la ripresa sicura dei viaggi e del turismo in Europa

La Commissione europea ha inaugurato “Re-open EU“, una piattaforma web per favorire la ripresa sicura dei viaggi e del turismo in tutta Europa. Fornirà informazioni in tempo reale sulle frontiere, sui mezzi di trasporto e sui servizi turistici disponibili negli Stati membri. Re-open EU includerà anche informazioni pratiche fornite dagli Stati membri sulle restrizioni di viaggio, sulle misure di sicurezza e salute pubblica, tra cui il distanziamento sociale o l’uso della mascherina e altre informazioni utili sull’offerta turistica a livello nazionale e dell’UE. Ciò consentirà ai cittadini europei di prendere decisioni responsabili e consapevoli su come gestire i rischi residui connessi al coronavirus nel pianificare vacanze e viaggi, quest’estate e in seguito.
Thierry Breton, commissario per il Mercato interno, ha dichiarato: “Dopo settimane di confinamento, le frontiere interne dell’UE stanno riaprendo. Il sito web Re-open EU che oggi presentiamo offrirà ai viaggiatori un facile accesso alle informazioni necessarie per programmare gli spostamenti con fiducia e non correre rischi durante il viaggio. Ciò aiuterà anche i piccoli ristoratori e proprietari di alberghi e le città di tutta Europa a trarre ispirazione dalle soluzioni innovative sviluppate da altri.”
Mariya Gabriel, commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani e responsabile del Centro comune di ricerca (JRC), ha dichiarato: “Il vasto e ricco patrimonio culturale dell’Europa è uno dei nostri principali punti di forza. Tuttavia, l’impossibilità di viaggiare e la chiusura della maggior parte dei luoghi d’interesse in questi ultimi mesi sono state un duro colpo per la cultura e il turismo. La piattaforma Re-open EU offre informazioni aggiornate ed essenziali per consentirci di ricominciare a esplorare l’Europa in modo sicuro.”
La piattaforma Re-open EU fa parte del pacchetto turismo e trasporti della Commissione del 13 maggio 2020, lanciato per ripristinare la fiducia dei viaggiatori nell’UE e aiutare il turismo europeo a ripartire in modo sicuro, in linea con le indispensabili precauzioni sanitarie. La nuova piattaforma, disponibile anche in una versione mobile di facile utilizzo (app basata sul web), sarà un punto di riferimento fondamentale per chiunque viaggi nell’UE, in quanto accentra in un unico sito le informazioni aggiornate della Commissione e degli Stati membri. Una mappa interattiva consentirà di consultare le informazioni, gli aggiornamenti e i consigli per ciascuno Stato membro dell’UE. La piattaforma, facilmente accessibile sia come app che come sito web, sarà disponibile nelle 24 lingue ufficiali dell’UE.
Inoltre, la piattaforma contiene informazioni sui sistemi dei buoni di sostegno, che consentono ai consumatori di dimostrare fedeltà al loro hotel o ristorante preferito acquistando buoni per futuri soggiorni o pasti dopo la riapertura, in modo da aiutare il settore alberghiero europeo a ripartire man mano che le restrizioni vengono revocate e le frontiere riaperte. I buoni di sostegno aiuteranno le imprese a superare i problemi di liquidità incassando per servizi che verranno forniti in un secondo momento. L’importo pagato dal cliente va direttamente al prestatore di servizi. Con la creazione della pagina dedicata a questo servizio la Commissione intende contribuire a collegare meglio le imprese partecipanti e i clienti interessati, in particolare quando viaggiano all’estero.
Infine, la piattaforma culturale digitale europea Europeana lancerà Alla scoperta dell’Europa, una collezione di opere d’arte e fotografie di alcuni dei monumenti europei più caratteristici. Inoltre, su Europeana Pro sarà creato un hub specifico per il turismo, per aiutare i professionisti del patrimonio culturale a scoprire iniziative a sostegno del turismo in tutta l’UE.
Nel pacchetto della Commissione “Turismo e trasporti nel 2020 e oltre”, adottato il 13 maggio 2020, era stata annunciata la pubblicazione di un apposito sito web per fornire ai viaggiatori tutte le informazioni utili per viaggiare in sicurezza nell’UE. La Commissione ha inoltre espresso l’intenzione di sviluppare il sistema dei buoni di sostegno e di collaborare con le autorità nazionali, le organizzazioni turistiche locali e le imprese per moltiplicare e ampliare tali iniziative.
Il 20 maggio i ministri responsabili del turismo avevano discusso per la prima volta sul lancio di un’apposita piattaforma Re-open EU nel corso di una videoconferenza, accogliendo l’iniziativa con soddisfazione. La piattaforma, sviluppata dal Centro comune di ricerca (JRC) della Commissione, offre informazioni in tempo reale in merito a una trentina di indicatori su trasporti, salute pubblica e turismo forniti dagli Stati membri e integrati da dati del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC).
L’11 giugno 2020 la Commissione ha presentato le sue raccomandazioni per una revoca parziale e graduale delle restrizioni di viaggio verso l’UE dopo il 30 giugno e ha invitato gli Stati membri a eliminare le restrizioni alla libera circolazione e i controlli alle frontiere interne entro il 15 giugno, in considerazione del miglioramento della situazione sanitaria nell’UE e dell’attuazione del distanziamento sociale e di altre misure di carattere sanitario da parte degli Stati membri.
Con Re-open EU, la Commissione fornisce anche informazioni rilevanti sulle offerte turistiche nei vari Stati membri, comprese iniziative dell’UE come le Capitali europee del turismo intelligente, le Destinazioni europee di eccellenza (EDEN) e le Capitali europee della cultura.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Commissione Europea
Foto di copertina di Carlo Dedoni