Vueling ha riattivato i voli tra Cagliari e Barcellona El Prat

Vueling riprende oggi la propria attività dall’Aeroporto di Cagliari con il primo volo post-lockdown proveniente dall’Aeroporto di Barcellona El Prat, hub del vettore a livello internazionale.
“Siamo davvero felici di poter annunciare oggi la rotta tra lo scalo di Cagliari e il nostro hub a livello internazionale. Nei mesi scorsi ci siamo preparati al meglio per offrire una ricca stagione estiva, sempre adottando severe misure per la sicurezza e l’igiene sia a bordo dei nostri aerei sia durante le operazioni a terra, a partire dalla coda per il check-in, per garantire ai nostri passeggeri voli sicuri” ha commentato Charlotte Dumesnil, Director of international Market Development.
Per tutta la stagione estiva, la compagnia opererà dall’aeroporto di Cagliari la rotta verso Barcellona offrendo l’opportunità di raggiungere con volo diretto una delle destinazioni europee più gettonate della stagione. Sia nel mese di luglio sia in agosto saranno due le frequenze settimanali della rotta.
“Torna finalmente una delle connessioni internazionali più richieste dai passeggeri. In questi anni la Spagna si è dimostrata un mercato sempre più importante per l’Aeroporto di Cagliari sia per il traffico leisure, incoming e outgoing, sia per i viaggi di lavoro, e Barcellona El Prat è a tutti gli effetti uno dei punti fermi del nostro network. Ringrazio Vueling per aver creduto nel potenziale di questa rotta e per aver confermato una partnership che va avanti dal 2013. Con il volo Cagliari – Barcellona, Vueling non offre soltanto un collegamento diretto tra il nostro capoluogo di regione e una delle città europee più belle, dinamiche e vivaci; ma consente anche l’opportunità di accedere, grazie a comodi voli in connessione sul suo hub di El Prat, al vasto network di destinazioni spagnole ed europee operato dalla compagnia”, ha di chiarato Renato Branca, amministratore delegato di SOGAER, società di gestione dell’Aeroporto di Cagliari-Elmas.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa SOGAER
Foto di copertina: Archivio SOGAER