Saab propone formalmente il Gripen E al governo canadese

Saab ha reso noto di avere inviato la propria proposta al governo del Canada nell’ambito del programma Future Fighter Capability Project (FFCP). Supportato dal governo svedese, il costruttore aeronautico ha offerto al Canada un pacchetto che comprende 88 velivoli Gripen E con inclusi i servizi di supporto e addestramento nonché un programma di benefit industriali e tecnologici come la creazione di posti di lavoro nei settori dell’hi-tech e di nuove opportunità di business per le aziende canadesi.
“Il caccia Saab Gripen è progettato per operare in ambienti difficili e contrastare le più avanzate minacce globali. Il sistema soddisfa i requisiti specifici della difesa canadese, offrendo prestazioni eccezionali e capacità tecniche avanzate. Un elemento unico del design avionico è il fatto che il sistema Gripen E può essere aggiornato rapidamente conservando la superiorità tecnologica su ogni avversario,” ha commentato Jonas Hjelm, Senior Vice President e capo della business area Aeronautics di Saab. “Con Saab e con il Gripen, la Royal Canadian Air Force avrà il pieno controllo del suo sistema di caccia. Una garanzia di condivisione di tecnologie chiave, produzione nel paese, supporto e aggiornamenti durante la vita operativa assicureranno che la sovranità del Canada sia protetta per decenni.”
Uno degli elementi chiave dell’offerta industriale di Saab è la creazione del Gripen for Canada Team (vedi articolo) formato da aziende canadesi come IMP Aerospace & Defence, CAE, Peraton Canada e GE Aviation.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio Stampa Saab
Foto di copertina © Saab AB – Linus Svensson