Aeronautica Militare: volo sanitario da Lamezia Terme a Brescia per trasferire un bambino

Nella mattinata odierna un equipaggio dell’Aeronautica Militare ha effettuato un trasporto sanitario urgente da Lamezia Terme a Brescia a favore di un bambino di 8 anni bisognoso di immediate cure specialistiche.
Il velivolo militare, decollato dall’aeroporto militare di Ciampino alle ore 9.25 , ha raggiunto l’Aeroporto di Lamezia Terme dove ha imbarcato il piccolo paziente accompagnato da un’equipe medica specializzata dell’Azienza Ospedaliera “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro. Successivamente il velivolo è decollato nuovamente alla volta dell’Aeroporto di Brescia Montichiari da dove, intorno alle ore 13.00, il paziente e i sanitari sono stati immediatamente trasportati con l’ambulanza presso l’Azienda Ospedaliera “Spedali Civili” di Brescia.
“Le operazioni di trasporto si sono svolte nel pieno rispetto delle predisposizioni previste dalle normative in vigore in materia di contenimento dell’epidemia COVID-19.” Spiega una nota della forza armata.
Il volo sanitario è stato disposto, su richiesta della Prefettura di Catanzaro, dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando della Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare che si occupa, tra l’altro, del coordinamento di questo genere di attività a favore della popolazione civile su tutto il territorio nazionale.
L’attività di soccorso aereo, svolta con equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare, consiste in un intenso lavoro di squadra che richiede professionalità, addestramento e dedizione, che è necessario per salvare vite umane. Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare, dal 15° Stormo di Cervia e dalla 46ª Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza.

 

 

 

Redattore: Carlo Dedoni

Fonte della notizia: Ufficio di Pubblica Informazione Aeronautica Militare
Foto di copertina di Carlo Dedoni